mercoledì 19 novembre 2014

Chi fa da se...

Questo post, vagamente in stile "Come è fatto", è dedicato ai cronoman che corrono ancora col classico ciclocomputer...

Non sempre, sul manubrio da cronometro, è facile sistemarlo, se lo si tiene sulla pipa non lo si vede per niente.

Personalmente, ho fatto così...
Servono 2 fascette di plastica (35cm circa) e nastro isolante (nel mio caso nero).

Il materiale...
Il risultato...
Non ci vuole nulla, si mettono le fascette sul manubrio con il ciclocomputer infilato all'altezza che preferite.
I due pezzi di nastro isolante, servono per non far scorrere trasversalmente il tutto.
Facile, comodo, pratico!!!

Pronto? Via!!! ;-)
Ci ho già fatto diversi kilometri, non si muove di un millimetro, non pesa nulla ed è sotto agli occhi mentre piegati in due, provate a raggiungere i vostri sogni...
Crono Power;-)
Bastianella31


domenica 16 novembre 2014

La festa continua: a Pivka con la Blade=11mila km!

Dopo il 5° CompleBici, festeggio ancora!
A metà circa del giro odierno, ho raggiunto la bella cifra di 11mila kilometri annuali, un bel risultato per uno dei ciclisti più scarsi della storia!

Ho scelto di fare la gita a Pivka, in sella alla Blade, per gustarmi questa splendida e calda domenica di novembre.

E' andato tutto alla grande!
Il giro è quello classico, Muggia-Basovizza da Bagnoli-Divacia-Valle delle Mele (Sadna Cesta)-Ribnica-Pivka (pausa foto/pipì)-Postumia-Radzrto-Senozece e... Da Divacia, uguale all'andata.
C'era un bel vento oggi, mi ha dato una mano incredibile nella prima parte, in certi frangenti volavo!
Pivka, museo della guerra...
Il conto!
Poi però, ho pagato dazio, alla grande anche!
Dopo aver svoltato a sinistra, a Postumia, ce l'ho avuto più o meno in faccia fino a casa, dato che il ritorno è quasi in linea retta dalla Slovenia a Muggia.
Anche oggi, applausi a scena aperta nella sosta borraccia fatta al volo, un boato ha scosso Senozece e dintorni!

C'erano dei bei tratti di pianura nel tracciato, ne ho approfittato per stare il più a lungo possibile in posizione da cronometro.
Da Familje a Ribnica, da Pivka a Postumia, ed altre varie volte fino a casa.
La nuova posizione, sella avanzata e di conseguenza leggermente alzata (per mantenere la quota originale), assieme al manubrio inclinato in stile Mantide religiosa (proverò ad inclinarlo ancor di più!), mi sta soddisfando.
Mi ci trovo, spingo e respiro bene!

Quello che mi ha stupito oggi, cosa di cui solitamente non parlo, è la media.
30,2km/h, quella segnata dal ciclocumputer, per 120km con 1300m scarsi di dislivello.
Non è ovviamente una media super ma, lo è per me!
Soprattutto, perchè in salita, vado pianissimo.
Ci vado per due motivi:
1: perchè non ne ho!
2: perchè uso sempre rapporti leggeri (esempio oggi, 39/19-21-23), in modo da frullare senza stancarmi per poi...
Dare tutto in pianura!
Non è giusto come stile di allenamento ma, a me piace, diverte ed allora...
Avanti così!
In pratica, è una media fatta nei tratti di pianura/discesa perchè, e chi mi ha visto pedalare sa di cosa parlo, in salita sono ridicolo!

Mi sono troppo divertito...
A fine uscita un amica mi ha chiesto: 
"Ma eri da solo?"
"No, ero in bici!!!"
"Allora in ottima compagnia"
"La migliore!!!"
Eccola qua, purtroppo, momentaneamente, con una ruota "per sorte"...
Bella da paura!!!
La festa continua, sabato sera, a Bassano del Grappa...
3 anni col Team Wilier Triestina, che pazienza sti tosi!
Novembre, è proprio un mese...
"Festeggioso!!!"
Bastianella31

Il file Garmin del giro:-)
Tecnologico!!!

venerdì 14 novembre 2014

Il 5° CompleBici... E' oggi!

Mi ricordavo che, il 14 novembre del 2009, ero entrato nel mondo del ciclismo, ed in quello Wilier Triestina, con l'arrivo della Mortirolo.
La prima bicicletta da corsa, dopo che Ralf (il mio Cocker) se n'era andato in cielo, non avendo più chi portare a spasso...
Avevo cominciato a portarci me stesso, un novizio della bici, tutto nuovo, tutto bellissimo.
Dopo 5 anni, ne ho fatta di strada, ho incontrato tanti amici, ho visto tanti bei posti...

Finito il lavoro, sono scappato a casa, come al solito. Vestiti che volano, acqua nella borraccia e via, per la classica pedalata "rubata" nelle 2 ore scarse di luce che restano.
Un sole, inaspettato, mi ha accompagnato in questa sgambata sulla Blade.
Sul momento non ci ho pensato poi, una volta arrivato vicino ad Ankarano, mi son detto: ho il CompleBici, è un giorno di festa!!!

Ho ricordato mentalmente questi 5 anni, quante emozioni!
Non mi interessano i numeri, sterili anche se importanti, quello che mi resta dentro, dopo una pedalata, una gara, una gita...
E' l'emozione che questo Sport trasmette, tutto quello che ci metti, ti viene restituito, secondo me pure amplificato...
E sono 5!!! Con Bruno N., Amico Vero, Persona Fantastica!!!
Quindi, spazio ad una carrellata di immagini, assolutamente casuali.
Come per caso, ho iniziato questa fantastica avventura nel mondo del ciclismo.

Novembre 2102, partire per un giro direttamente dalla Wilier Triestina... Impaghebol!!!
Giugno 2010, Bruno "Diesse" Marzi... Impossibile dimenticarti, ti vogliamo tutti bene!!!
Marzo 2010, primo piccolo/grande traguardo assieme a Bruno N.
"Intu de drim" Wilier Triestina, Rossano Veneto...
Settembre 2011, la Tripletta sullo Zoncolan con Paola...
Luglio 2012, con gli amici del Team Veltec. Ciclisti Doc!!!
Verso Asolo con "Anthony the President of Team Wilier Marcon"
Quando Piero è entrato nel Team Wilier Triestina, gli ho portato il "pacco di benvenuto" da Rossano Veneto;-)
Settembre 2012, il Memorial Lino ed Aldo Gastaldello a Rossano Veneto.
Il ricordo di Ralf...
Bastianella magro Vs Bastianella grasso!
La prima gara a Crono, con gli amici del Team ItalianJet.
Post gara a Rossano Veneto col Team Wilier Triestina...
Settembre 2011, con i Gentlemen ed il mitico Bruno "Diesse"...
Al pranzo sociale del Team Wilier Triestina con Paola.
In Romagna con Skippy, noi si va a pane e acqua;-)
In parata alla Nove Colli 2011 con Bruno N. e Giampi.
Con Piero ed il Team a Monte Berico per l'inizio della stagione col Team Wilier Triestina.
Dicembre 2011, sul monte Zugna vicino a Rovereto.
Finita la Nove Colli si fa festa e, quelli dietro se la ridono;-)
Cena pre Sportful con Bruno N. a Feltre.
In diretta dal Paradiso, lo stadio dello Zoncolan!
Lo scudetto del Prestigio alla prima stagione, una bella soddisfazione!
Soggettiva dalla Blade;-)
Piccola pausa per infortunio al lavoro:-(
I paparazzi in azione (by Alberto Wilier;-))
Il Team Wilier Black verso l'arrivo della cronosquadre!
Con Paolo in una delle "crono-sortite" in terra austriaca.
Uomo locandina per la Cronometro di Muggia 2014.
Aprile 2014, con gli amici de bici muggesani!
Paolo in visita a Muggia, la curva Wilier Triestina è pronta per la cronometro.
3 romani, 2 padovani e 2 cinesine... Tutti assieme ad Occhiobello per gli Europei a crono.
A crono con la bicicletta di Enea;-)
Giugno 2014, lo Zoncolan da casa con Cristiano. Indimenticabile!!!
Sergio, Robi e Franco... Ciao amici miei!!!
Che dire, spero di fare ancora tanti anni in bici.
Saluto tutti quelli che mi vogliono bene, quelli a cui sto sulle palle, l'ASD Gentlemen, il Team Wilier Triestina (che vedrò sabato prossimo) e tutti i ciclisti che amano la bicicletta con passione e gioia...
Bastianella31

giovedì 13 novembre 2014

Wilier Triestina, originale... E' meglio!!!

Col permesso della Wilier Triestina (grazie Presidente;-)), copio ed incollo un importante articolo.
Parla delle bici contraffatte, veri e proprio cloni ma, senza tutto il lavoro di sviluppo, ricerca e garanzia, che hanno le biciclette originali della casa di Rossano Veneto!!!

DIFFIDATE DALLE IMITAZIONI!

Torniamo ancora una volta sull'annosa questione dei telai non originali. 
Sempre più spesso stiamo verificando la presenza nel web di annunci a prezzi stracciati di biciclette e telai di alta gamma con marchio Wilier Triestina, proposte da fantomatici meccanici, artigiani e venditori non autorizzati. 
Spesse volte questi prodotti sono dei falsi. 
Prestate la massima attenzione nell’acquistare gli usati Wilier Triestina su questo tipo di canali online: annunci, mercatini dell’usato, forum, aste online, etc… 
Diffidate da annunci che propongono “repliche originali”. 
Wilier Triestina su questo tipo di prodotti non riconosciuti ovviamente non può fornire nessuna garanzia o alcun tipo di assicurazione. 
Se avete dei dubbi e necessitate un chiarimento sulla bontà e originalità del prodotto, contattate il nostro servizio clienti (service@wilier.it) comunicando il modello, una descrizione sulla colorazione ed il numero di serie (si trova sotto la scatola movimento centrale) oppure recatevi in un nostro punto vendita ufficiale. 
La lista dei nostri rivenditori autorizzati la trovate all’indirizzo http://www.wilier.com/it/rivenditori
Per chi non avesse ancora chiara la differenza tra un telaio originale e un telaio falso, alleghiamo qui un test comparativo fatto tra un telaio Cento1SR originale ed uno acquistato sul sito aliexpress.com per poco più di 600 $. 
A voi le conclusioni...
Mi sento di aggiungere...
E' palese che, per la Vostra sicurezza e soddisfazione nell'utilizzo di una bicicletta da corsa, comperare originale è...
Sempre meglio!!!
BS31

martedì 11 novembre 2014

Prove tecniche "di trasmissione"

A stagione agonistica finita, si possono trarre le conclusione dell'annata (prossimo post, vista l'imminenza del "ciclo-compleanno") e, si gettano le basi per l'anno venturo.
Prove tecniche di trasmissione...
Con il precedente post sugli allenamenti, sia i novizi che i veterani, han tolto la polvere dalla "pratica" preparazione invernale.
Personalmente, ho letto ed estrapolato quello che mi serviva.
Non avendo i "dindini" per fare palestra, alternerò le tre biciclette in vari tipi di uscite.
Per non "dimenticare" come si fa, utilizzerò la Blade.
Per "rinforzare" le gambe, la Pontevecchio (che presto avrà una piega tradizionale e pedali a sgancio), ovvero la fissa.
Per scioglierle, l'Alpe d'Huez...

Male che vada, voce meteo, ho i rulli.
Li ho utilizzati 4 volte in 5 anni (0,8 volte all'anno), per mollare i muscoli, un'oretta vedendo le vecchie puntate di Scrubs e...
Passa la paura!

Quindi, sempre tutto a caso, senza senso ma, con criterio (lo so, non sono possibili ste cose assieme).

Nelle ultime uscite, una bagnata ed una ventosa, ho apportato delle piccole modifiche di assetto alla Wilier Triestina Blade.
Dapprima, per questioni "aerodinamiche", ho inclinato il manubrio verso la bicicletta.
L'altezza non cambia, non è cambiata neanche dopo aver montato la pipa Cinelli Pista (by "D.TommaFaggin").
In pratica, sto provando a simulare le prolunghe a J.
Questo è il manubrio che mi piace ma... 
Il manubrio che monto, preso 2 anni fa in offerta (a quel prezzo, da non perdere), è molto valido ma ha le prolunghe diritte.
Non è il massimo esteticamente ma, conta l'efficacia (foto "romantica";-))
Vorrei, in piccolo, avvicinare la mani al viso per penetrare (non pensate male!!!) meglio l'aria...
Ovvio che, quello che conta alla fine, sono le gambe...
Non così!!!
Così ma, senza la Trek;-)
Ho avanzato al massimo la sella, non per avanzare pure io ma, per pedalare nella stessa posizione senza essere sempre in punta.
Oggi, vento e gambe a parte (nel saltare una canaletta di scolo in stile "Sagan" mi è preso pure un crampo), sentivo di spingere bene.
Ho effettuato qualche allungo, non per la prestazione in se ma, per vedere la quadratura del cerchio.
Ogni cambio di posizione, anche se porta vantaggi, richiede un po' di adattamento.
Il tempo non manca, pian piano...
Intanto, sono arrivato a casa stile "minatore" (con la Blade, la luce la monto sul casco)!
Fa buio proprio presto!!!
Il brutto dell'uscire con la pioggia è la strada bagnata, soprattutto con una bici da crono, bisogna fare molta attenzione, in curva ed in prossimità degli incroci.
Scelgo spesso le stesse strade, ovvero quelle in cui non ci sono gli Stop ma rotonde, oppure i "dare la precedenza" (dove non ci si ferma del tutto).
Il bello dell'uscire con la pioggia è che poi, a casa...
Smonti e pulisci tutto!
E' come tornare bambini...
Bagnata...
Asciutta!!! 
P.S. Un salutone al ciclista Cannondale che ho incontrato domenica (che ridere, mi ha detto: sei Bastianella???), scusa se non sono riuscito a starti dietro, la forma è quella che è...
Alla prossima!

Strava...
Mi piace parecchio Strava ma, per non farlo diventare una specie di Facebook, ho scoperto la "privacy avanzata".
In pratica, i giri restano privati, ci si vede comunque nelle "classifiche", ma gli altri non ti seguono, tu non segui nessuno, nessun "Kudos" (credo siano i "mi piace"), insomma...
Ci si fa gli affari propri, che a volte...
Non è neanche male!!!

I più attenti, avranno notato la mancanza del soprannome sulla bici.
Fa parte di un "piano" di ridimensionamento della BS31 production;-).
Onestamente, ogni qual volta vedevo le foto della bici senza adesivi, mi piaceva di più ed infatti...
"Nuda e cruda", è troppo più bella!!!
Il merito, ovviamente, è della mitica WILIER TRIESTINA!!!
Bastianella31