lunedì 27 aprile 2015

La Cronometro di Dossi, 11km per 274 ciclisti!!!

Incredibile la partecipazione a questa bella prova in provincia di Padova, una cronometro baciata dal sole molto, molto, molto veloce (per i forti;-)).

La titolazione della gara: Cronometro Camp. Veneto, Camp. Italiano Bancari e Assicurativi, prova del Torneo delle Province di 1^ e 2^ serie, prova Trofeo del Piovese a Dossi (PD)

Manca solo "direttore naturale, gran farabutt, lup mann", ed è tutto;-).
Scherzi a parte, sono stati 274 i ciclisti impegnati sul veloce percorso, lungo 11km, che il primo classificato ha coperto in 13 minuti e spiccioli, allucinante (saranno tipo 49km/h di media!!!).
Assomiglia un po' al circuito di Silvestone (quello originale;-))
Veniamo a noi...
I primi complimenti, li faccio all'amico Emanuele Todesco che, con la media di 45km/h, ha segnato il suo record personale ad una gara issandosi al 13° posto della categoria Veterani ed al 35° assoluto.
In generale tutti gli amici sono andati fortissimo, Eddy, Mirko, Paolo Mezzone, Davide C. e Davide V., Alessio Leo, Pietro, Gian Paolo ecc. (oh, siete tantissimi).
Pre-partenza all'ammiraglia... (foto by Paolo)
Veniamo alla gara...
Dopo un giro di ricognizione, zig-zagando come le F1 per scaldare le gomme, tocca a me!
Sono le 10:53 e 30 secondi quando, con l'incitamento in stile stadio di Matteo R., "scatto" dalla pedana in direzione "non c'è un domani"!!!
Pedalo subito più forte che posso, l'obbiettivo è quello di cancellare la figura (personale) di melma che ho fatto a Palata Pepoli e dimostrare a me stesso che si, sono una ciclociofeca ma, con stile!
Quindi, ecco che la cadenza è la solita (100rpm), ed il rapporto è quello "che riesco a tenere" (il 54/16).
La strada è sinuosa, c'è subito un cavalcavia, molto panciuto a dire il vero poi, di nuovo a tutta, verso l'infinito!
Secca curva a destra, ora tocca al drittone verso l'altra asperità della gara, dove si passa vicino e poi sotto all'Autostrada (la A31, prossimamente, BS31;-)).
Sto andando bene, sto tenendo il ritmo che mi sono prefissato anche se, il fiato è già corto, troppo corto!
L'angolo degli "sponsori" (foto by me)
Il secondo ed il terzo rettilineo sono passati, si va verso la curva finale, posta ai meno 1,5km dall'arrivo.
Riportare la bici alla velocità di crociera è dura ma, ce la fò!!!
Ecco il traguardo, 15:40...
Un buon tempo, una media di 42,15km/h, poco per molti, toda gioia per il sottoscritto!!!
Meglio di me, come a Palata Pepoli, ha fatto l'amico Emanuele Z., per tutti, Emanueza.
Ha staccato una media di 42,4km/h, rifilandomi 6 secondi!
Ci siamo classificati a metà graduatoria dei Veterani e, 93°-103° nella generale, niente male!
A dirla tutta, ho fatto 31° che, cavolo, è un gran bel numero!!!
Finita! (foto by Enola)
La nostra è una sfida (o sfiga;-)) nella sfida perchè, oltre ad essere amici ed amare le cronometro, come ciclisti siamo in antitesi.
Super tecnologico Ema (Garmin, tabelle, rulli ecc.), più rustico io (niente, a caso, niente)!
Siamo come Ivan Drago e Rocky, uno in palestra con i macchinari e tutte le lucette, l'altro che scazzotta i quarti di manzo e spacca la legna.


Per il momento, stiamo 2a0 per EmaDrago ma, BastianellRocky, avrà tempo per recuperare!!!
Adriaaanaaa!!!
Fonte ciclocolor: classifica generale, classifiche categorie cronometro Dossi (PD)

Tornando a casa, nel guidare lungo i 250km che mi separavano da Coccolina, ho pensato a tante cose...
Potevo fare meglio?
Potevo rischiare il 15, pignone che ho messo pochissimo per paura di scoppiare?
Ha senso fare gite over 500km per portare a casa dei risultati, agli occhi di tutti, modesti per non dire ridicoli?
Ha ancor più senso poi, raccontarli?
Chissà...
A volte è meglio non farsi tante domande che l'ignoranza, fa stare bene di cuore, e pure di panza...
Alla prossima!
Bastianella31

P.S. Un divertente video, girato da PiterAir con la sua nuova telecamera (Garmin swuaips o sgirb, qualcosa così;-)), mi sa che è nato un nuovo Roman Polanski...

P.P.S. Andando alla crono, sono passato per Este, che dire...
Suggestiva!!!
Che vi dicevo!!!
Un link interessante: www.padovamedievale.este
BS31

sabato 25 aprile 2015

1a Crono dei tre ponti e, la Cronoscalata del Boschetto...

Prossimamente, ci saranno due interessanti gare a cronometro, eccole nel dettaglio:

1a Crono dei tre ponti (06/06/2015)
Questa nuova gara, con partenza a Cornino e doppio passaggio sul fiume Tagliamento, è alla prima edizione.
Mi sembra il minimo fare un po' di pubblicità per dare una mano al simpatico organizzatore.
Il percorso, sotto al volantino, sembra davvero tosto!
24km, una distanza inusuale in Italia, salite, discese, tantissime curve insomma...
Una cronometro davvero completa che, incoronerà sicuramente un ciclista fortissimo.
Il 6 giugno scopriremo chi si porterà a casa la vittoria...
Non mancate!!!

Volantino...
Plani-Altimetria ;-)
Prima della nuova-di-zecca prova friulana, c'è (il 10/05) l'ormai classica Cronometro del Boschetto che si disputa sull'omonima salita di 3,5km.
Un appuntamento organizzato dagli amici ASD Gentlemen, che con passione e simpatia vi aspettano per divertici tutti contro il cronometro nel verde bosco in cui è immersa la gara...
Il link della società: www.ciclisticagentlemen.it

Bastianella31

mercoledì 22 aprile 2015

"Tutti in Pista Amatori", stavolta con le prolunghe...

Dopo la settimana "no", nel senso che l'orario lavorativo non mi permetteva di "Pistare", rieccomi con gli Amici "Pistosi" a "Tutti in Pista al Velodromo San Giovanni" per un pomeriggio "Pistoso" (che inizio oh, neanche Pistarino al Drive In avrebbe fatto di meglio;-)).
Foto (e che foto!) di gruppo (e che Gruppo!) by Annubi...
Per questa "Pistata", ok la smetto, ho chiesto il permesso di usare le prolunghe (nulla di che, quelle del Deca prese via dall'Alpe d'Huez), per fare durante l'allenamento qualche giro "basso" a mò di ripetute in vista delle prossime gare a cronometro.
Un 31 rappato (che piace tanto ad Enrico Piri;-)) e, anche se tengo il fiato...
La panza si vede lo stesso!!! (foto artistica Annubi)
Con l'amico Manuel e tutti gli altri, ci siamo divertiti parecchio!
Il clima comincia ad essere caldo, non solo per la piacevole temperatura che ci permette di pedalare in manica corta godendo appieno del Velodromo ma, anche per le alchimie ed i buoni ritmi in cui ci produciamo quando proviamo i cambi o nelle nostre "anoffisal" ma sentite gare a punti...

Ieri, per esempio, Andrea ha conquistato (se non erro) 3 volate, perdendo l'ultima solo per una fuga andata a buon fine di Paolo nella corsa da 20 giri con 4 sprint.
Ho interpretato la gara come fossi un ultimo uomo (spesso di Andrea), più che altro per fare fiato e movimentare le cose, partendo sempre a 2 giri dagli sprint e mettendocene altri 2 per riacciuffare gli amici dopo le volate.
Assieme alle tornate in cui abbiamo provato la doppia fila e quella singola, una buona "scuola" di ciclismo.

A freddo non me la sentivo di stare sulle prolunghe, le curve mi incutevano un po' di timore poi, con le gambe in temperatura, ho fatto diverse tornate in posizione da crono (ok, posizione un po' raccattata rispetto a quella che ho sulla Blade), e mi sono divertito un mondo a pedalare tra la linea rossa e quella nera ovvero, dove i Grandi Campioni del Ciclismo provano il Record dell'Ora!
Emozionante e, pure parecchio faticoso!
Verso il Record del Quarto de Vin ;-) (foto Andrea, grazie!)
Dopo 133 giri (ca 56km), ed un principio di crampi, ho alzato bandiera gialla (finché vedrai, sventolar ecc;-)), ed ho salutato l'allegra compagnia...

A venerdì Amici, grazie di condividere anche con me la passione per la Bicicletta e per la Pista che...
Che è storia del ciclismo ed io, da l'ultimo arrivato, ho tanta voglia di godere di questa affascinante disciplina, imparando a pedalare sull'onda di cemento (cit. Tommasin), a perdifiato fino al tramonto del sole...
Foto da terra di Andrea, suggestiva!!!
Bastianella31

P.S. La Pontevecchio, che sinceramente adoro, riscuote un "grande successo", "piace" molto ad Eddi che l'ha definita una bici...
Fatta coi tubi innocenti!
Povera Wilier Triestina Pontevecchio:-(
Gli amici sfrecciano davanti alla Pontevecchio, notare il doppio uso delle prolunghe, ottime pure come porta scarpe ;-)
BS31

mercoledì 15 aprile 2015

3a Randonnèe della Giulia, la lunga scia delle emozioni...

Non amo fare del romanticismo spicciolo, forzato, quello che spesso si vede in Tv da parte di (una!) qualche giornalista sportivo ma...
Tra Ciclisti Amatoriali, in una manifestazione senza classifica, si può ancora toccare con mano l'amicizia e la complicità che si crea quando si pedala per raggiungere un traguardo tutti assieme!
Prima e...
Dopo la cura! Incredibile che, si ride più da stanchi;-)
Le emozioni di domenica mi/ci sono rimaste dentro, emozioni che ho avuto la fortuna di condividere con dei ragazzi eccezionali!
Come già detto nel precedente post, alcuni di loro erano alla prima volta sugli oltre 200km quindi, i complimenti ve li meritate tutti!

A PieroAir e MaxPozzovivo che, nonostante la distanza, ogni qual volta la strada saliva, volavano via leggeri, come fossero in bici su dei tapis roulant!
Gli scalatori in azione!
A ManuelPuritoRodriguez che, forse non tutti lo sanno, pedala con una gamba sola "fregandosene" (ogni qual volta mi lamento di qualcosa con me stesso, penso a Manuel che mi manda a quel paese;-)) e portando a casa kilometri e dislivelli con una grinta incredibile!
Manuel, Laura (che fa merenda) ed io;-)
A Massi24% che, oltre ad aver fatto tutta la Randonnèe cantando, ha dimostrato al mondo quanto si può sudare senza morire disidratati;-)!
Prendi il sole o dormi in piedi??? ;-)
A DanieleBasso, simpatico ed umile, attento a rubare con l'occhio i trucchi di chi ne sa di più per farli suoi. Solo una sfortunata foratura lo ha ritardato nel finale ma, la sua è stata una grande prova!
Essendo quello che lo ha visto fermarsi a lato strada, ho "chiamato l'ammiraglia" ma, non ne ha avuto bisogno;-).
DanieleBasso!!!
ThomasRaider, AxelSpecy e SandroKouta, han scelto il percorso più corto completandolo ad un ottima andatura...
Il morale è altissimo, come forte è la passione per il ciclismo!
Ah si, c'ero anche io!
Che dire?
Grazie!
Grazie a tutti per le parole che avete speso per me, dal vivo, per messaggio ecc...
Quello che ho fatto domenica (la Gregariata Totale Globale-GTG), personalmente, è stata una cosa unica, mai provata prima e che credo mai ripeterò!
Non è scritta da nessuna parte, non c'è una traccia Garmin o Strava che la certifichi, ci sono "solo" le vostre parole!
Prima il "dovere"...
Poi il "piacere"!!!  Un bacino alla Blade ci sta tutto...

Ci sono i km passati assieme a suggellare quello che per me è stato uno dei momenti sportivi più alti di questi sei anni di ciclismo.
Le vostre parole, valgono più di mille coppe, di qualsiasi file per computer!
Resteranno per sempre con me...
Grazie ancora Amici, alla prossima avventura!
Bastianella31

P.S. Il ciclismo, che sia a Cronometro, in Pista o "a spasso", deve unire le persone non dividerle!
Con Piero e Massi mi conosco da un secolo, è bello ritrovarsi assieme in bici, ed è bello che dopo domenica, sento di conoscere un po' meglio Daniele e Massimiliano...
Come "apoteosi finale", mentre percorrevamo gli ultimi kilometri verso Muggia, il delfino (cit. George McFly) ci ha fatto incrociare Thomas che andava in macchina al palazzetto dello sport.
Il suo tifo ci ha dato la carica per coprire la strada che ci mancava;-)!
Buona bicicletta a tutti, Davide...
Alla salute!!! Bravo Max...
BS31

lunedì 13 aprile 2015

La 3a Randonnèe della Giulia: sole, bici e molti amici!

Dopo la Cronometro di Ferrara andata a male, le due uscite in Pista a San Giovanni al Natisone ed un giretto sciogli gambe con l'Alpe d'Huez...
Eccoci alla Randonnèe!!!
Che sarebbe stata una giornata spaziale, lo si era capito subito!
Quasi tutti in posa ;-)
La 3a edizione della Randonnèe della Giulia, magistralmente organizzata dall'Alabarda Bike Team, è stato un completo successo!
Ringrazio, come fatto dal vivo, Sandro Canonici (e tutti gli altri del nuovo sodalizio triestino), per questa manifestazione che ci permette di vivere il nostro territorio in bici, coccolati come fossimo dei principini.
Una Randonnèe come tipologia ma, con un servizio degno delle più rinomate Gran Fondo italiane...
Pronti al via...
Il meteo è stato fantastico, personalmente ho preso una scottata ai polpacci, e a parte le primissime ore, si è pedalato in maniche corte che era un piacere!

Eccoci, in basso: BS31, Bruno e Manuel...
Il persorso è stato modificato rispetto alle prime due edizioni e devo dire, mi è piaciuto di più!
Da Muggia siamo andati a Trieste per un passaggio in piazza Unità d'Italia, siamo quindi poi saliti da strada per Opicina fino al duro strappo, presente nella crono del Giro d'Italia, di Sagrado del Carso.
Piccola sosta in piazza Unità d'Italia...
Più di 80anni in due, no comment ;-)
Da qui in poi, il percorso replicava quello vecchio, tranne per la parte finale che ci vedeva rientrare a Muggia non per il Carso ma, per la strada Costiera-Barcola con secondo passaggio davanti a Piazza Unità...
Davvero un bel tracciato, per tutti i gusti ;-)!
Tutti in fila indiana;-)
Il nostro gruppetto era composto da: PiterAir, DanieleBasso, MaxPozzovivo, ThomasRaiderEsiedal, AxelSpecy, SandroKuota, Massi25% (Camaleonti), BrunoNeri, ManuelSorrisoTurani ed io...

Abbiamo pedalato molto bene, stando sempre uniti anche se alla fine, tra chi ha scelto il percorso più corto, una foratura ecc, siamo giunti al Free Time in 4, con DanieleBasso subito a ruota per la pasta ristoratrice finale!

Sulle salite principali, San Michele e San Floriano, si sono ovviamente distinti i due migliori scalatori degli Amici de Bici Muggia ovvero, PiterAir e MaxPozzovivo.
Gli altri, si sono comunque difesi benissimo ed anzi, il primo strappo duro, il già citato Sagrado del Carso, sono riuscito a prenderlo a parimerito con PiterAir nonostante, abbia pedalato la Randonnèe con la Blade ed i suoi impegnativi rapporti!
Monte San Michele, museo della Guerra
Proprio la Blade però, che ho scelto perchè adoro il suo sex appeal, mi ha permesso di portare a casa una delle più belle azioni di questi sei anni di ciclismo ovvero...
"La Gregariata Totale Globale!!!" (da oggi, la GTG)

 La GREGARIATA TOTALE GLOBALE, che fatica ma... Che figata!!! (Massi ha pedalato tutto il giorno col giacchino, ha sudato il Nilo!)
Quando sei un CicloScarsone, solo l'orgoglio può sopperire alle tue notevoli mancanze e ieri, l'ho tirato fuori in confezioni offerta da 24 rotoli!
Ogni qual volta la strada spianava, ero la davanti, in posizione da Crono a scortare gli amici lungo il percorso.
Prima a tratti, dato che c'erano diverse salite ad inframmezzare l'amata pianura poi, l'apoteosi della GTG, dalla fine dell'ascesa di San Floriano all'imbocco del lungomare di Barcola quindi...
Poco più di 100km consecutivi, sempre a tirare, nonostante da Grado in poi ho iniziato una dura lotta coi crampi.

Come a Fantozzi appariva l'Arcangelo Gabriele, a me è comparso davanti alla bici Vasil' Robocop Kiryenka che col dito puntato mi diceva: se molli, non sei un Gregario!
E, non ho mollato!!!

Anzi, dopo esser un po' crollato in centro città, ho fatto una tirata finale in via Flavia degna di un pesce pilota per poi, arrivare al traguardo con qualche minuto di ritardo dagli amici per evidenti sintomi da "sto scoppiato/crampi anche sulle orecchie"!!!

Tutti abbiamo pedalato alla grande, molti erano alla prima volta sugli oltre 200km per cui, complimenti Amici, siete stati mitici!!!
Mi sono divertito un mondo, non penso di essere mai stato così stanco negli ultimi anni dopo una pedalata ma, quello che ti resta dentro è un grande senso di soddisfazione!

Una soddisfazione che solo il ciclismo riesce a dare!
W la bici, w gli Amici e w la Randonnèe della Giulia!!!
Alla prossima edizione!
Bastianella31

Grazie per le foto a: Marco Senn, Daniele Germani, Bruno Neri e Massi Micor;-)

P.S. Questi i dati raccolti dall'umile ciclocomputer Sigma "dei poveri":
228km, 8:00, 28km/h di media con 81rpm medie.
Non male!
BS31

sabato 11 aprile 2015

Tutti in Pista Amatori a San Giovanni al Natisone, sale l'adrenalina!!!

Eccoci qua, al secondo giorno in Pista, dopo l'apertura di martedì e l'emozionante debutto...
Importante premessa: tu, si proprio tu che leggi il blog, dai il giusto peso alle parole.
Se sei uno forte, mettiti nei panni di chi è all'inizio, di chi vive tutto per la prima volta e...
Sii clemente;-)
Con un gioco di inquadratura e ciabatta, il 31 l'è bello che pronto;-)
Allora, raggiunto il Velodromo con la Bastianmobile, Luca ed Eddy mi sistemano la Pontevecchio che, non ha dei rapporti adeguati allo scopo.
Oggi pedalerò, come mi "compete", su di una Wilier Triestina!!!
Un infinito ringraziamento per avermi prestato guarnitura e pignone, scendere in pista con la Mojito bike non ha prezzo, per tutto il resto c'è...
L'allegra brigata!!! Che starò dicendo a Manuel, solo lui lo sa... (foto Annubi;-))
C'è una allegra brigata di amici, qualche unità in più del primo giorno, ecco lo squadrone: Anna, Andrea, Manuel, Marco, Simone, Aldo, Matteo, Enrico, Alessandro ed il ragazzo in maglia Cussigh (con cui mi scuso perchè ho scordato il suo nome).
Venite a provare l'ebrezza, pedalare a perdifiato in totale sicurezza, senza macchine e con le gambe che...
Non si fermano mai!!!
Grazie della foto Anna!!! Quanto è "Pistosa" la Pontevecchio!!!
Come l'altra volta, i primi giri sono dedicati alla scuola, tutti in fila, disciplinati e curiosi.
Eddy si sistema alla prima curva e, con ampi gesti, ci invita a salire altissimi per poi, una volta sfilati gli altri, ripiombare in ultima ruota sfruttando l'inclinazione della parabolica ma...
Stare alti mette i brividi, non è da spiegare, è da provare!!!
Il gesto tecnico del cambio, è importantissimo, se fatto bene permette di spendere meno energie.
Se fatto male, si è sempre presi per il collo ad inseguire gli altri...

Tutti alla balaustra, anche Luca ("solo" il papà della 5a classificata al Fiandre;-)) ci dispensa di consigli e nozioni per noi tutte nuove.

Oggi però, dopo "la lezione", si corre!
Non una ma, due piccole gare!

La prima, una 10 giri con volata finale: partiamo compatti, cambi regolari e l'andatura sale...
Non essendo dotato di volata (non so pedalare fuori sella), e dato che la gara stava un po' "spenta", parto a tre giri dalla fine.
Quindi, ne compio due in testa, nel tripudio di un folla immaginaria presente solo nel mio "cabezon".
Ripreso, "cazzeggio" un po' e poi, tiro la volata agli altri che sul rettifilo finale si aprono a ventaglio nel tentativo di conquistare le posizioni migliori.
Prime schermaglie, prime scariche di adrenalina...

Dopo un riassuntino, ed avere preso del "paneto" per la mancata volata (son gregario, che ci posso fare;-)), si parte per una corsa a punti da 15 giri con 3 volate.
Tutti si impegnano al massimo, c'è chi tiene, chi scoppia, chi fa incetta di vittorie...
La prima volata non la faccio per "scelta sbagliata di ruota", la seconda, bellissimo lo scatto di Andrea in uscita dalla prima curva sfruttando la pendenza, mi vede quinto sul filo di lana duellando con Enrico e...
Nella terza, da Cronoman "orgoglione", parto ad un giro dalla fine!
L'emozione, pur non essendo una gara vera, è tanta, ti stai mettendo in gioco con i nuovi amici, sei davanti ma, non può durare ed infatti...
Vengo ripreso sulla retta finale, passa Andrea, passa Marco ma, non passa più nessuno!
Terzo, dopo una piccola-grande azione personale!

Ed ora, una vagonata di foto by Luca Fabbro!!!

Vai Manuel!!!

Anna, non mollare!!!
Ecco l'onda di cemento di cui è innamorato Davide TommaFaggin GialloMelone!!!
Fino al tramonto...
In fuga???
Matteo...
Enrico in testa...
Aldo C'è!!!
Verso la volata...

Il professore al comando!
Manuel controlla la "situescion";-)




Andrea sornione prepara le volate vincenti...
Simone e Matteo
Visti "dal sedere" ;-)



Dai Annubi!!!
Con Simone sulla retta d'arrivo, si chiude la carrellata delle foto di Luca...
La stretta di mano con gli amici, questo è quello che resta del momento, lo ammetto...
Mi sembra di esser tornato bambino, quando con la Graziella color oro pedalavo felice sotto casa!
Ora capisco i racconti di Simone Tortato, l'entusiasmo che mi trasmettevano mentre li leggevo, la sua passione per la Pista è monumentale!

Con questo post, spero di farvi vivere le emozioni che si possono provare in Pista da Amatore-con-la-panza quale sono.
Se mi diverto io, potete farlo anche voi!
Alla fine, abbiamo coperto 100 giri, i primi 100 giri in una giornata, i primi 40km di pista per la Pontevecchio, bicicletta che ora finalmente (dopo averla usata per dei giri x) ha un senso ed una sua dimensione.
Nelle concitate fasi di gara, ho sfiorato i 55km/h da seduto, per me...
Tanta roba!!!

Martedì si replica, dalle 17:30 alle 20 circa quindi...
TUTTI IN PISTA AMATORI, AL VELODROMO SAN GIOVANNI AL NATISONE!!!

Bastianella31

P.S. Domani c'è la Randonnèe della Giulia, non mancate!

P.P.S. Affiancare la pista ai giri in strada, oltre che molto divertente, chissà che non aiuti anche per l'obbiettivo principale del "ciclismo secondo BS31", migliorare la gamba per la gare a cronometro.
"Staremo a vederci;-)"!