mercoledì 10 giugno 2015

Un caldo weekend parte 2a: lo Zoncolan con Enola e Paolo!

In barba a quanto scritto due post fa, questo racconto sara l'ultimo del blog che comunque, rimane qua, non scappa via!
Magari un giorno ci si torna, magari per quest'anno no, ho esaurito l'autoironia, non so più come prendermi in giro!
Comunque, dato che è l'ultimo, sarà un post bello lungo e pieno-pieno-pieno di foto, per lasciarvi un bel ricordo del binomio BS31-eoramialzosuipedali.
A voi...

Lo Zoncolan con Enola e Paolo...
Quasi una cartolina di Liariis. A sinistra, il giro dell'indomani...
Proprio lui! (cit. Piccinini)
Dopo la Cronometro dei tre Ponti, eccoci ad Ovaro anzi, più precisamente a Liariis, ospiti nella splendida Villa Genziana!
L'obbiettivo, ovviamente, è quello classico ovvero, pedalare sulla salita che da Ovaro porta al Monte Zoncolan.
Per Paolo, sarà la prima volta (parole sue, anche l'ultima!), per me l'undicesima (ed anche io la penso come lui!!!): qua, le altre sortite allo Zoncolan.
Enola, partita con l'idea di fare una corsetta mentre noi pedalavamo, ha poi virato pure lei sulle incredibili rampe del Kaiser.
Si è fatta lo Zoncolan a piedi in ambo i versi, partendo da Villa Genziana quindi, percorrendo gli 8 kilometri terribili della salita.
L'ha trovato più duro a scendere che a salire.
Brava Enola, "invincibol"!!!

Prima di parlare di bici però, non posso non spendere delle parole per chi ci ha ospitato e riempito la pancia!
Persone e posti che ho scoperto anni fa e che, allora come oggi, non han deluso le aspettative!
Nino e Paola di Villa Genziana (durmî e gulizion recita il timbro ovvero, dormire e colazione), simpatici e alla mano, quasi dei parenti con cui chiacchierare e farsi raccontare le bellezze della Carnia prima di "ammazzarsi" sulla mitica salita.
Colazione con prodotti fatti in casa, le stanze un trionfo di pietra e legno, una visita la si deve fare!
Zimmer frei, kommen sie...


Le Black-Wilier Triestina sisters, oggi tocca a quella a destra ;-)
Cena e pranzo invece, al Ristorante Pizzeria allo Zoncolan, pure questo sito a Liariis ovvero, al 1,5km della mitica ascesa che porta al "paradiso dei ciclisti"...
Piatti tipici e tradizionali, clima casalingo e tanta simpatia!

C'è pure una lumaca! (sulla A!)
Dopo cena, per digerire, la "solita passeggiata 31" ovvero, come nelle gare in Austria quando siamo assieme, una camminata per il paese in cerca del civico 31 da fotografare per ricordo (si lo so, sono da ricovero).
Alla ricerca del 31 perduto...
Eccolo!!!
31 "Liariissese!"
L'ingresso della strettoia Monte Zoncolan, paura forte;-)
Si pedala!
La giornata è spettacolare, calda e senza una nuvola in cielo!
Partiamo in discesa, essendo già dentro la salita, arrivati ad Ovaro...
Psssssss!!!
La maledizione di Massi-Thomas ;-)
La ruota davanti è KO perché, la fortuna è cieca ma la sfiga...
Mi segue ovunque vado!!!
Pedalo un po' verso Liariis finché Nino non mi da uno strappo, la sonora risata di Paola quando mi vede in macchina, non ha prezzo...
La ruota purtroppo, ha il flap difettoso ed allora, monto quella da 82mm della Blade.
Ripartiamo, la giornata è spettacolare ecc., andiamo in discesa essendo ecc., arrivati ad Ovaro ecc...
Sta volta si va, da Comeglians ci lanciamo verso il Kaiser, in bocca al lupo Paolo, ci vediamo in cima (spero;-)).

L'Amico sparisce in 4 pedalate, semplicemente di un altro pianeta!
I primi 2km, come gli ultimi, sono umani e, quasi quasi sono fiducioso che dai, anche sta volta me la cavo ed invece...
Iniziata la strettoia Monte Zoncolan, ovvero l'inferno (almeno per me), capisco che oggi, sarà la più dura di tutte, perfino più dura dello scorso anno quando con Cristiano si era partiti da casa (ciao Amico mio ;-)).
Niente da fare, il 2015 non è il mio anno, fermo in pianura, scarso ovunque, comincio una lotta all'ultimo colpo di pedale per arrivare in vetta.
Non riesco a stare in fuori sella, e nonostante il 34/29 non pedalo bene neanche da seduto.
Sono la brutta copia sgualcita (e parecchio ingrassata) del BS31 che nel 2012 prendeva lo Zoncolan di petto, sfidandolo 4 volte nello stesso anno...

Supero qualche ciclista, almeno non sono l'unico in difficoltà, un po' mi rincuoro.
Fortuna, o sfortuna, conosco questo asfalto a memoria e so bene dove spiana, magari del 0,1%, per trovare un minimo di sollievo.
Salgo in modo vergognoso, attaccato al manubrio coi denti, lo Zoncolan mi parla e mi dice: Bastianella Spartacus 31 (mi chiama così perchè Davide gli sembra troppo semplice;-)), non faccio più per te, lascia stare va', fai pena!
Hai ragione Kaiser, ho disonorato il tuo asfalto salendo con una condizione di forma oscena, mi scuso con te salita che amo e che, giustamente, mi respingi!
Ti prometto che tornerò, non so quando ma, tornerò!

Continuo imperterrito...
Al tornante con le scritte dedicate a Pantani c'è Paolo che mi aspetta, lo ha scalato in 58 minuti, un mito (col 39/30).
È sceso a riprendermi per fare l'ultimo pezzo assieme, la mia agonia ora è pubblica ma, manca poco ai meno 2km, va' che ce la faccio anche sta volta!!!
Davanti alla foto di Pantani, il pensiero va come sempre all'amico speciale SergioPicio, il Re indiscusso dello Zoncolan!!!

Ecco le gallerie, magari con la lingua sull'asfalto ma, una volta che si esce dalla terza, si deve arrivare in vetta!!!
Tornante destro, poi sinistro, destro ancora una volta, un ragazzo coi crampi scende dalla sua Mtb...
Gli dico: peccato, eri quasi arrivato!
Ai meno 200m, colto da un attacco di Froomite (malattia psicomotoria), mi parte il frullatore e finisco la salita in un tripudio di miccette (cit. Elio e le storie tese).
1ora e 20, 14 minuti peggio del me stesso targato 2012 ma, in cima ci sono arrivato, posso godere della vista dello stadio, del paradiso, ancora una volta!
Qualche foto ricordo con l'amico e siamo pronti a tornare "a casa".
La strana coppia: il campione ed il raccattato;-)
Lo stadio, terza volta per l'Alpe d'Huez!!!
Lungobraccio classico (trade mark BS31)
Lungobraccio posteriore, volgarmente anche detto "daddietro" (trade mark BS31)
Nel frattempo, 4 anni prima... ;-) (SONO UGUALI!!!)
La discesa di Sutrio ci rinfresca l'animo prima di affrontare la, caldissima, salita che ci porta a Ravascletto...
Altra discesa e, ciliegina sulla torta, riecco i primi 2km dello Zoncolan, da Ovaro a Liariis.
Tanto per gradire...
Devastebol!!!
E' fatta, una bella mattinata di bici, assieme a due persona splendide sull'asfalto tra i più duri che ci sono.
Comunque, una bella soddisfazione!
Paolo, ha definito la salita come un continuo "prendere schiaffoni" in faccia!
Enola, rivolgendosi a Nino, ha detto: ma com'è che esiste una strada così!?!
Nino, ha sorriso sotto e sopra ai baffi;-)!
Amici, questo è il Kaiser Zoncolan, mica bau bau micio micio...
Ma Paolo, che faccia hai fatto???
La giornata passata con la lingua di fuori, mi ha fatto capire che alla Carnia Classic di agosto non mi vedono neanche col binocolo!
Capisco che il ciclismo è sofferenza ma, non sono un masochista...
Carbonara, ed una cocca colla ;-) (la conoscete?)
Dopo un super meritato pranzo, e la "purtroppamente" mancata visita ad Antonella-Bar Moderno (era chiuso), si torna all'ovile.
La vecchia insegna...
E quella nuova! Ciao Antonella!!!
Una due giorni favolosa che anzi, era iniziata il venerdì sera quando, nella sala prove dell'amico Fiodor, ho avuto il piacere di accompagnarlo col basso elettrico mentre suonava prima la batteria (Sultan of swing) e poi la chitarra classica (canzone scritta da lui!).
Grazie Fiodor!!!

Ciao a tutti, ci si vede in strada!!!
Bastianella31
Ed ora, mega carrellata, 6 anni di Zoncolan!!!
La prima volta non... Umida, molto umida ;-)

Super tornante...
Ciclista avvisato... Troppo tardi ;-)
La prima volta da Nino ;-)
Quel giorno fu Triplete ;-)

A novembre, lo Zoncolan si sveste dalla tabella (cit.) ;-)
Ma lo stadio è sempre bello uguale, a novembre ;-)
Pianeggiante...
Pure qua...
A marzo, c'è la neve...
La bandiera del Team Wilier Triestina!
La gente sugli sci...
"Piedaterr"

Tre gallerie, tre passeggiate ;-)

A piedi pure qua!


Record personale, piccola festa ;-)
Malga Pozof? Per di la!
Tornante classic...
C'è anche Piter Air!
E Thomas!!!
E tanto caldo!!!
Troppo caldo!!!
Dopo le gallerie, si sta meglio!

Ultimi 900m...
L'arrivo è proprio lassù!

Sinuosità carnica...
"In tu de stadion"
Va' che magro!!!
Alla Carnia Classic del...
...2012!!!
Con il tifoso Romano, di nome non di Roma ;-)

Si ride per non piangere???
Occhio all'umido!!!
Lungobraccio dall'Alpe d'Huez!!!
Una settimana di vita per la bicicletta, un Zoncolan sul telaio ;-)
Ossequi allo Sponsor...
Parecchio "vintaggio"...
Assieme all'amico Cristiano...
Quanti ricordi mi ha regalato questa salita...
Mmmh mmh, per me, numero 31 (quasi cit.)
BS31